• Cinema

    “Bright Star”, Jane Campion (2009)

    Non è affare semplice mettere in scena la vita di un artista. Negli ultimi tempi ho potuto visionare due esempi di film che hanno tentato di raccontare un poeta, nel caso di “Il giovane favoloso”, e un pittore, nel caso di “Mr. Turner”. Entrambi mi hanno lasciata insoddisfatta e poco convinta per i motivi descritti nelle rispettive recensioni. Invece “Bright Star” di Jane Campion mi è parsa una visione molto più soddisfacente e suggestiva. L’artista al centro di questo film è il poeta John Keats, la cui vita non è raccontata da principio, ma negli ultimi tre anni di vita; precisamente dall’incontro con Fanny Brawne, la donna da lui amata,…

  • Cinema

    “Sweetie”, l’esordio di Jane Campion

    Se Asaka si ammala continuamente, e la domenica è l’unico giorno in cui può rilassarsi, ne consegue che Asaka passa le domeniche a letto ammalata (si vede che sto facendo test di logica a catena, di recente?). La premessa era necessaria per giustificare la brevità di questa recensione e anche il fatto che molto probabilmente non ci si capirà niente, visto che è da ieri che sono sotto i fumi dell’antibiotico. Tempo fa Criterion ha distribuito in dvd “Sweetie”, l’esordio cinematografico di Jane Campion (esordio in senso tecnico, ma la Campion aveva all’attivo già cortometraggi e lavori televisivi), ed avendolo recuperato da questa estate, ho finalmente trovato ieri il tempo…