• Cinema

    “Oltre il giardino”, Hal Ashby (1979)

    Gli anni Settanta del cinema americano si chiudono con un film provocatorio che punta il dito sull’ossessione per i media e per l’apparire televisivo, malattia che dunque perdura da decenni e da cui non siamo ancora in grado di disintossicarci. Punto di raccordo tra il decennio morente per la vena caustica e il decennio incombente per il peso parossistico riservato all’immagine, “Being There” di Hal Ashby è stata anche l’ennesima grande interpretazione di Peter Sellers, senza il quale è lecito chiedersi se il film avrebbe avuto la medesima riuscita. Tratto dal romanzo omonimo “Being There” dello scrittore statunitense di origine polacca Jerzy Kosinski, il quale ne ha redatto anche la…