• Cinema

    “Vier Minuten” e tutto il resto è noia

    È bizzarro come con gli anni cambino i nostri giudizi. Sei anni fa vidi il film “Vier Minuten – Quattro minuti” di Chris Kraus e non la trovai una visione sgradevole – potremmo dire che mi piacque tra l’abbastanza e il molto. Sei anni dopo mi trovo a pensare d’aver perso due ore della mia vita. Ma procedo con ordine. Traude Krüger è un’anziana e severa insegnante di pianoforte nelle carceri. Nonostante le resistenze che incontra, è determinata a continuare con quel lavoro per cui investe tutte le sue energie ed anche i suoi risparmi, visto che paga di tasca sua i materiali e gli strumenti (si suppone quindi sia…