• Libri

    Gina Lagorio, “Capita”

    Si tratta dell’ultima testimonianza di Gina Lagorio, scomparsa nel 2005 per una malattia e già fortemente debilitata per un ictus, che la costringe a rinunciare alla sua indipendenza, a parte del suo orgoglio, e a vivere come una conquista ciò che ha perso e che pian piano sta riacquisendo. Il lettore è preso da invidia quando la scrittrice rievoca la sua intensa vita da “quattro volte ventenne”, prima che l’ictus la colpisse e ponesse fine a tutto ciò che aveva fatto sino a quel momento: conferenze, viaggi, incontri culturali. Divorare la vita sino al midollo. All’improvviso, per la scrittrice, inizia la malattia, la paralisi, l’immobilità, la vergogna, l’impotenza, la dipendenza.…