• Cinema

    “Monsieur Verdoux”, Charles Chaplin (1947)

    In origine era Henri Landru, assassino seriale di donne sole e facoltose. Il suo caso, rimasto celeberrimo anche ai giorni nostri, ispirò a Orson Welles un film che avrebbe dovuto essere interpretato da Charles Chaplin. Qui le cose si complicano, e dalle ricostruzioni pare che Welles volesse dirigere il film perché non convinto delle capacità registiche di Chaplin; dal canto suo Chaplin pareva non poter accettare di recitare in un film diretto da altri. Oggi Orson Welles appare nei titoli di testa come l’ideatore di “Monsieur Verdoux”, diretto infine da Charles Chaplin. Un film tra i meno celebri e amati del grande Chaplin, e non per carenza artistica. “Monsieur Verdoux”…

  • Attualità,  Cinema,  Riflessioni personali

    Charlot alle elezioni 2013

    I film muti di Charlie Chaplin, da me amatissimi sin da quando ero ragazzina, fanno capolino nella mia mente disordinata da molto tempo. Non riesco a non pensare ad un parallelo tra i nostri tempi e quelli vissuti dall’omino vagabondo Charlot. Charlot era un ribelle; uno fuori dal sistema. Simpatizzava con poche anime affini alla sua, ma nelle grandi masse non ci si è mai riconosciuto. Certo, dovendo scegliere, meglio essere in compagnia dei disoccupati che agitano bandiere rosse reclamando il lavoro. Anche se, a volte, suvvia, capita di avere un moto di intesa anche con il nemico, anche con il poliziotto che lo insegue perché ha capito il giochetto…