Riflessioni personali

Cinque anni

È dagli inizi di luglio che ci penso, ma per un motivo o per l’altro non ho mai avuto occasione di scrivere questo post, anche se non l’ho dimenticato. Non ho dimenticato che nel luglio 2012 ho iniziato l’avventura con questo blog. Sono già passati cinque anni, io sono cambiata, il blog è cambiato.
A volte rileggo i post più vecchi, e i commenti vivi di chi ci passava. A distanza di cinque anni mi fanno ancora riflettere parecchio.
Ora scrivo molto meno, e scrivo meno di me, e più di ciò che leggo e vedo; ma è anche quello un modo di scrivere di me, seppur più discreto.
Vorrei dire grazie a chi mi ha letto in passato, a chi mi legge oggi, che si sia palesato o meno.
Spero di continuare a portare avanti questo sito ancora a lungo.

Specialista in Nullafacenza e critica ai Massimi Sistemi Inesistenti, maestra di Gattopardismo italiano nonché Essere in cui Accidia ed Ignavia si concentrano con rara perfezione e comunione, Asaka scrive mentre il dottor R, tra un amaretto al pistacchio e una caramella alla liquirizia, arrotonda lo stipendio come centralinista del 15** e tormenta il proprio cuscino (il quale ne è certamente contrariato).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *