Skip to content →

Category: Libri

Preve

La mia estate è stata segnata da un libro. “Una nuova storia alternativa della filosofia: il cammino ontologico-sociale della filosofia”. Poche balle, la recensione non la faccio perché non ne sono capace. Mi diverto a ipotizzare quanto tempo l’ultima fatica di Costanzo Preve, scomparso nel 2013, impiegherà a sedimentare nella…

Leave a Comment

“Lettere”, Charlotte, Emily e Anne Brontë

Sei vite solitarie e sfortunate nelle selvagge brughiere dello Yorkshire; sei esistenze talentuose terminate precocemente. Maria, Elizabeth, Branwell, Charlotte, Emily ed Anne Brontë, ovvero i fratelli più celebri nel mondo della letteratura, vissero presso Haworth, dove il padre, il reverendo Patrick Brontë, si era stabilito assieme alla moglie Maria Branwell. I…

Leave a Comment

“Novelle orientali”, Marguerite Yourcenar (1938)

Marguerite Yourcenar, la grande autrice di “Memorie di Adriano” racconta, con la sua voce elegante e suggestiva, una manciata di fiabe e leggende di derivazione orientale, intendendo con tale aggettivo un territorio amplissimo che va dai Balcani alla Cina. Nelle “Novelle orientali” riecheggia la loro derivazione popolare, nel senso più…

2 Comments

“Claudine a scuola”, di Colette (1900)

Nell’anno 1900 viene dato alle stampe “Claudine à l’école”, sotto la firma di un fantomatico Willy. È l’inizio della carriera letteraria di Sidonie-Gabrielle Colette, scrittrice che dovrà la propria fortuna ad un’arte che fa il paio con una vita intensa e piena di esperienze, spesso scandalose. Colette aveva scritto questo…

Leave a Comment

“I miti del nostro tempo”, Umberto Galimberti

Umberto Galimberti è una figura del mondo della cultura piuttosto discussa. Non è un mistero che gli sia stato rimproverato d’essersi appropriato di stralci di libri altrui nella scrittura dei propri, e che tale vicenda si sia poi più volte ripetuta dando origine ad un dibattito, non malsano in fondo,…

Leave a Comment

“Manoscritto trovato a Saragozza”, Jan Potocki

Un intero articolo sarebbe necessario solo per parlare della vita di Jan Potocki, il conte polacco autore dello splendido e problematico “Manoscritto trovato a Saragozza”. Viaggiatore infaticabile, appassionato di lingue, studioso di etnia slava, pubblicista, scrittore di viaggi, appassionato di scienza, coinvolto in intrighi politici e società segrete, pare si…

Leave a Comment

“Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde”, R. L. Stevenson (1886)

È certo molto rassicurante pensare che il genere horror crei personaggi e situazioni che nulla hanno a che fare con la realtà e che sia un mondo di evasione totale, per emozionarsi con sensazioni che nella vita reale non si avrà mai modo di provare. Peccato che ogni genere letterario,…

Leave a Comment

“Scritti corsari”, Pier Paolo Pasolini (1975)

C’è molto da riflettere sul senso del titolo di “Scritti corsari” di Pier Paolo Pasolini. La prima accezione, quella più immediata ed evidente, rimanda al carattere critico, e non polemico, come invece Pasolini stesso lo definisce nell’introduzione all’opera, degli articoli ivi raccolti. La polemica si ha l’impressione che sia altrove,…

2 Comments

“Gay e lesbiche”, L. Pietrantoni, G. Prati

Una delle prime domande che mi sono posta leggendo le prime pagine di questo saggio sull’omosessualità è stata per che tipo di pubblico potesse essere stato pensato. La risposta è arrivata proseguendo nella lettura del libro, ma sarebbe bastato tener presente la collana in cui è stato pubblicato per capirne…

Leave a Comment